Bonus Inps per donne disoccupate. Come richiederlo

Donne siete disoccupate e non sapete come andare avanti? fate attenzione perchè arriva il nuovo assegno Inps per donne disoccupate che potrà essere richiesto in modo facile e veloce. Si tratta di un incentivo per l’assunzione di donne prive di occupazione regolarmente retribuite da almeno 6 mesi, di qualsiasi età e residenti nelle aree svantaggiate dell’Italia, indicate dalla Carta degli aiuti di Stato a finalità regionale (per il periodo 2014-2020: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e alcuni territori del Centro-Nord, tra cui zone in provincia di Ferrara e Piacenza).

LEGGI ANCHE: Bonus per le future mamme da 800 euro. Come richiederlo

Tale incentivo, ricordiamo che è stato introdotto dalla Legge Fornero al fine di favorire e incentivare l’occupazione femminile ed è stato in seguito prorogato dall’INPS, con il messaggio 6319/2014 che ha ripristinato la misura prevista dall’articolo 4, commi da 8 a 11, della legge 28 giugno 2012, n. 92 per l’assunzione di “donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, residenti in regioni ammissibili ai finanziamenti nell’ambito dei fondi strutturali dell’Unione europea”.

Ecco i requisiti per ottenere il bonus: Sarà riconosciuto ai datori di lavoro che assumono donne di qualsiasi età, prive di un’occupazione regolarmente retribuita da almeno 6 mesi che siano residenti nei comuni delle cd. aree svantaggiate d’Italia. Ecco in quali regioni è utilizzabile il bonus donne disoccupate: Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata. Zone specifiche di Emilia Romagna, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto, Abruzzo, Molise, Lazio, Liguria, Lombardia.

Bonus Inps per donne disoccupate. Ecco come richiederlo

La richiesta per il riconoscimento dello sgravio contributivo pari al 50% dei contributi a carico del datore di lavoro, va effettuato dall’impresa e azienda che assume la donna disoccupata presentando specifica domanda di ammissione al beneficio.
I datori di lavoro interessati a fruire dell’incentivo, dovranno di seguito presentare all’Inps il modulo domanda INPS bonus donne disoccupate 2017 disponibile nel “Cassetto previdenziale aziendale” ricordando però che la richiesta va trasmessa per via telematica prima dell’invio della denuncia contributiva. Per fruire dell’incentivo tutti i datori di lavoro interessati devono inoltrare apposita comunicazione all’INPS; la comunicazione deve essere presentata avvalendosi del modulo di istanza on-line “92-2012″, che verrà messo a breve a disposizione all’interno del Cassetto previdenziale Aziende, presso il sito internet www.inps.it (dell’avvenuto rilascio del modulo telematico sarà dato avviso mediante pubblicazione di specifico messaggio); la comunicazione deve essere presentata prima dell’invio della denuncia contributiva ove viene indicata la contribuzione agevolata.

Entro il giorno successivo all’inoltro, i sistemi informativi centrali effettuano alcuni controlli formali e attribuiscono un esito positivo o negativo alla comunicazione. L’Inps effettuerà a posteriori, in sede di verifica amministrativa, i necessari controlli circa la sussistenza effettiva dei presupposti dell’incentivo, secondo modalità che verranno rese note alle Sedi con successive disposizioni interne.

Fonte Inps

Author: SDS

Share This Post On