Donne islamiche entrano in chiesa e sputano la comunione

L’ingresso in una chiesa cattolica da parte di 4 donne islamiche ha creato non poco scalpore nel mondo cristiano.

Il fatto, come riporta il Gazzettino, è avvenuto a San Zulian, sotto gli occhi del sorvegliante, e viene raccontato dal parroco don Massimiliano D’Antiga. Protagoniste quattro donne islamiche, velate.

“Entrate in chiesa, hanno sputato sul simbolo sacro, allontanandosi e confondendosi fra i turisti in Merceria”. Don Massimiliano ha informato i superiori in curia ed ha chiesto all’associazione nazionale Carabinieri di tutelare il tempio.

LEGGI ANCHE: Islamico entra in Chiesa e distrugge un crocifisso del 700

Dopo i fatti di St Etienne, infatti le cose sembrano dimostrare che è cominciata quell’operazione di epurazione etnica e religiosa che fino a ieri si limitava alla silenziosa conquista del territorio, ha cominciato a commentare qualche osservatore.
Di sicuro i gesti blasfemi nelle nostre chiese si moltiplicano.

Questi episodi, seppur non gravi però, testimoniano l’attuale situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti e donne con il velo.  Lo stesso don D’Antiga racconta che due settimane fa sono entrati in chiesa due musulmani, hanno disteso il loro tappetino e si son messi a pregare tranquilli. Alle rimostranze del sagrestano, hanno risposto: «Possiamo farlo, il Papa ci ha dato il permesso», riporta il quotidiano.

GUARDA ANCHE: Video. I musulmani in Belgio: ‘Questo non é l’islam’

Infatti recentemente il Papa ha detto: “Non è giusto né vero parlare di Islam violento e di terrorismo islamico, allora dovrei parlare anche di cattolici violenti”. Papa Francesco sull’aereo che lo ha riportato a Roma dopo le celebrazioni a Cracovia della Giornata mondiale della gioventù ha affrontato il tema dell’Isis e degli attentati che hanno colpito l’Europa negli ultimi mesi.

Donne islamiche entrano in chiesa e sputano la comunione

Secondo il Pontefice è importante tenere presente che nell’Islam “non tutti sono violenti, come non tutti i cattolici sono violenti”: “E’ come una macedonia, comprende tutto. Io credo che in ogni religione c’è sempre un piccolo gruppetto fondamentalista. Quando arrivi ad uccidere si può uccidere con la lingua e con il coltello. Credo che non è giusto e non è vero identificare questo con l’islam”.

Author: SDS

Share This Post On