Ecco la lista dei lavori più richiesti negli ultimi due anni

Negli ultimi anni riuscire a trovare lavoro in Italia è davvero una grande impresa e con gli alti livelli di disoccupazione e la poco riuscita formula del Jobs Act, i giovani sono sempre più in crisi, tuttavia ci sono alcuni lavori molto richiesti negli ultimi due anni e in settori ben precisi, che hanno dato un taglio alla disoccupazione.

Inoltre i nuovi dati diffusi dall’Istat descrivono un paese in difficoltà, specialmente per le fasce di cittadini meno tutelate, come appunto giovani e anziani. Secondo i dati provvisori dell’Istat, illustrati dal direttore del Dipartimento per la produzione statistica alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, Roberto Monducci, tra il 2015 e il 2016 l’indice di grave deprivazione peggiora per le persone anziane (65 anni e più), passando dall’8,4% all’11,6%, pur rimanendo al di sotto del dato riferito all’insieme della popolazione, e per chi vive in famiglie con persona di riferimento in cerca di occupazione (da 32,1% a 35,8%).

LEGGI ANCHE: Ecco i 30 lavori più pagati. Non c’è bisogno nemmeno della laurea

Pertanto è stata stilata una classifica con alcuni dei lavori più cercati: 1) Baby sitter, badanti e personale qualificato di assistenza nei servizi personali. Nonostante siano calate anche le nascite, è sempre richiesta questa categoria di persone,, soprattutto in una società dove ormai tutti in famiglia devono lavorare. Infatti le baby sitter, badanti e personale qualificato di assistenza nei servizi personali cresce del 7,1%. 2) Agenti assicurativi, tecnici bancari, periti/liquidatori. A crescere maggiormente  sono stati i lavoratori nel mondo dei tecnici delle attività finanziarie assicurative che sono aumentati dal 2014 al 2016 del 20,2%. Riuscire a gestire i propri risparmi resta una fondamentale attività.

Ecco la lista dei lavori più richiesti negli ultimi due anni

3) Imprenditori e responsabili di piccole aziende. Con una crescita delle assunzioni tra il 2014 e il 2016 del 12,6% sono gli imprenditori e responsabili di piccole aziende, esclusi gli artigiani. Inoltre tutti coloro che hanno deciso di scommettere sulle proprie qualità sono sempre di più.

4) Facchini, imballatori, addetti alle consegne. Con le vendite online in crescita servono sempre più queste persone qualificate, che nel biennio 2014/16 hanno visto le assunzioni crescere del 14,8%. 5) Analisti gestionali, dei mercati, delle pubbliche relazioni, immagine. Figure nuove, attive anche nel web per gestire affari e vendere sul mercato. 6) Cuochi, camerieri, baristi. Negli ultimi due anni tra i lavori con più assunzioni ci sono proprio gli esercenti e addetti nelle attività di ristorazione con un +10,6%.

6) Meccanici artigianali, montatori, riparatori e manutentori auto. Con una percentuale ancora a due cifre, esattamente del 10%, sono cresciuti negli ultimi due anni anche i meccanici artigianali, montatori, riparatori e manutori auto/macchine fisse/ mobili.

Author: SDS

Share This Post On