Fire. La tinta per capelli che cambia colore in base alla temperatura

Si chiama Fire, la nuova tinta per capelli che cambia colore in base alla temperatura e interagisce con l’ambiente circostante. Sembra strano ma da oggi moda e scienza vanno di pari passo grazie a questa nuova invenzione denominata Fire e che permetterà di dare colore alla vita di molte donne.

Fire infatti è una tinta termosensibile ideata dalla chimica Lauren Bowker, proprietaria dello studio di design londinese The Unseen (L’invisibile). La ragazza che l’ha realizzata è una vera professionista poliedrica che circa un anno fa, ha avuto un’illuminazione guardando, probabilmente per l’ennesima volta, un film cult degli anni ’90: Giovani Streghe. Una scena in particolare ha acceso la lampadina delle idee nella mente di Lauren, ovvero quella in cui, Sarah, una delle protagoniste, scuote la testa e, magicamente, il colore dei suoi capelli cambia da castana a biondo platino. E’ così che è nata Fire, come spiega anche Vocidicittà.it, una tintura che cambia tono e colore a seconda della temperatura e che può assumere una gamma infinita di sfumature: dal nero corvino al rosso ciliegia, fino ad arrivare al biondo. Questa tinta, che ha tutta l’aria di essere una delle tendenze che spopoleranno nelle prossime stagioni, è stata messa a punto dal brand The Unseen che sta attualmente cercando un partner commerciale per dare vita al progetto innovativo di moda e ambiente.

LEGGI ANCHE: Capelli bianchi. Studiosi: Fermare la crescita è possibile

I capelli cambiano dunque colore con l’asciugacapelli, passando dal chiuso all’aperto, spostandosi da una stanza all’altra; i ricercatori hanno ottenuto la tintura termosensibile alterando i legami molecolari tra i pigmenti utilizzati, in modo da innescare precise reazioni chimiche a temperature definite.

Fire. La tinta per capelli che cambia colore in base alla temperatura

Lauren, inoltre, ha intenzione di creare una partnership con una compagnia cosmetica, per poter rendere la favolosa tinta Fireper capelli accessibile a tutti e lanciarla sul mercato. Sebbene, infatti, questa colorazione contenga alcuni elementi che possono essere considerati tossici (anche se non molto diversi da quelli presenti nelle tinte già in commercio), i laboratori di The Unseen si sono mobilitati affinché fossero ridotti. In più questa tinta, grazie all’uso di determinati polimeri, non è aggressiva nei confronti del cuoio capelluto, oltre a essere temporanea andandosene via dopo pochi lavaggi.

Ricordiamo che dietro questa tinta Fire si nasconde una molecola di carbonio, derivante dalla lavorazione su diverse tinte reattive alla temperatura. A seconda della temperatura le molecole della tinta assorbiranno diversamente la luce e, voilà, il colore cambia. Al momento Fire ricordiamo che è stata più che altro mostrata al mondo del web ma Lauren è già in cerca di una partnership con una compagnia cosmetica per lanciare la tinta sul mercato. Quindi presto ne vedremo delle belle.

Author: SDS

Share This Post On