IL MIELE, UN TOCCASANA ANCHE PER LA NOSTRA PELLE

Il Miele, dolce, colore ambrato, appiccicoso, denso, fonte di benessere. Il Miele è ricco di sali minerali come potassio, sodio, calcio, magnesio.In cucina è usato per dolcificare tisane, bevande, per preparare dolci e biscotti.

E’usato anche contro la tosse e il mal di gola.Fra le altre proprietà: antinfiammatorie, sedative, energizzante, antibatteriche, cicatrizzante. Questo prezioso prodotto è utilizzato per la cura del corpo. Proprio per le sue componenti ,il miele, trova spazio nell’arte del massaggio.Il miele, a contatto con l’epidermide, consente il rilascio delle tossine, l’eliminazione delle sostanze impure.La pelle risente del beneficio, infatti, risulterà tonica ed elastica.

L’unguento si può preparare unendo al miele l’olio da massaggio, come quello di gelsomino o di mandorle. E’ possibile aggiungere alcune gocce di olio essenziale per dare una profumazione particolare, ad esempio rosa, sandalo, mandarino, fiori d’arancio, ecc. Il massaggio può interessare tutto il corpo oppure limitatamente solo alcune zone : schiena, gambe, piedi, mani.

LEGGI ANCHE: Bastano 2 cucchiaini di miele la sera per perdere fino a 3 Kg a settimana

La parte iniziale del massaggio è formata da una sequenza di sfioramenti.Il movimento è fluido, continuo, armonico.Da un punto di vista pratico, serve a distribuire l’unguento sulla parte da trattare Ma è anche una fase delicata perchè permette di rilassarsi. Di qui l’abilità del massaggiatore che deve stabilire un contatto sensibile e rassicurante.I movimenti diventano sempre più decisi. Possono essere alternati pizzicottamento, impastamento, pressioni, stiramento.

Curcuma e miele: 'Antibiotico' naturale contro freddo e mal di gola

Al termine del massaggio viene stesa una crema a base di miele, in posa per qualche minuto coprendo la parte trattata con un asciugamano morbido. La seduta si conclude con la pulizia della pelle con dell’acqua tiepida.Prima di effettuare il massaggio è bene chiedere sempre se la persona soffre di allergie, poichè il miele, può provocare delle reazioni anche importanti.

Author: Beatrice

Share This Post On