Il wc d’oro esposto al Guggenheim. Funziona e si può usare

E’ tutto d’oro il wc più costoso del mondo. Così, Maurizio Cattelan torna al Guggenheim di New York, con un’opera che non passerà inosservata. L’artista italiano aveva annunciato il suo ritiro dal mondo dell’arte, cinque anni fa, ma adesso sorprende il suo pubblico con un’opera più provocatoria di sempre: si chiama “America”, ed è un wc interamente rivestito con oro da 18 carati.

Il wc d'oro esposto al Guggenheim. Funziona e si può usare

LEGGI ANCHE: Arriva la carta igienica vip, costa 250 euro

La cosa più sorprendete? Il wc funziona e si può usare. Cattelan ha sostituito con la sua opera uno dei wc del museo, il suo obiettivo è che questo bagno sia utilizzato come ogni altro servizio della struttura del museo. Cattelan ha dichiarato al The New York Times: “Sono felice perché non è su un piedistallo, né in una galleria. Si trova in una piccola stanza, ad aspettarvi ogni volta che ne avete bisogno”.

“E’ perfettamente funzionante” commenta Nathan Otterson del Guggenheim. “America” richiama il lavoro di Marcel Duchamp del 1917, “Fontana” (un comune orinatoio), ma si ispira anche alla serie del 1961 realizzata da Piero Manzoni “merda d’artista”. Il wc rimarrà nel museo finché qualche collezionista non deciderà di acquistarlo, ma intanto – spiegano al Guggenheim – la maniera con cui si comporta il pubblico è parte del gioco visto che, a differenza del costante invito a «non toccare» rivolto ai visitatori di musei e gallerie, toccare in questo caso è parte integrante del processo creativo.

Author: SDS

Share This Post On