Le 5 fasi dell’innamoramento secondo Jed Diamond

L’innamoramento ha ben 5 fasi secondo lo studioso e psicoterapeuta Jed Diamond, tuttavia la maggior parte delle coppie si ferma solamente alla terza, un grave errore che potrebbe rendere instabile i partner per tanti motivi.

L’innamoramento è accompagnato da tutta una serie di intense e travolgenti sensazioni ed emozioni, particolarmente all’inizio di un rapporto amoroso. In genere si attraversano tre fasi: l’attrazione iniziale, l’infatuazione e il legame affettivo. Inoltre molti ritengono che i “sintomi” dell’innamoramento vadano a scemare nell’arco di circa tre anni, lasciando spazio ad un amore più consapevole, più maturo. Ciò non significa che allo scadere del terzo anno non si avvertiranno più delle profonde emozioni, ma significa semplicemente che tali emozioni avranno un sapore diverso rispetto ai primi tempi.

Lo psicoterapeuta Diamond afferma proprio, lungo la sua carriera, di aver scoperto cosa rende un rapporto reale e duraturo. Il segreto per lui sta nell’affrontare le “5 Fasi dell’Amore che sarebbero: 1. La fase dell’innamoramento – 2. Il diventare una coppia stabile – 3. Avere la disillusione – 4. Dare vita ad un sentimento di amore stabile e reale nel tempo – 5. l’uso del potere di entrambi di cercare di cambiare il mondo.

Diamond inoltre osserva come molti matrimoni si sfasciano senza che la maggior parte delle persone sappia perché. “Credono erroneamente di aver scelto il partner sbagliato. Dopo essere passati per il processo di lutto iniziano a cercare di nuovo”. A suo avviso, queste persone stanno “cercando l’amore in tutti i posti sbagliati. Non capiscono che la fase 3 non è la fine, ma il vero inizio per raggiungere un amore reale e duraturo”.

LEGGI ANCHE: ‘Cos’è l’amore?’… La risposta in un Video

1. La fase dell’attrazione e dell’innamoramento. In questa primissima fase in cui prevale principalmente l’attrazione fisica, la chimica tra le persone nasce la voglia di contatto fisico e di passione. Questa dinamica mette in atto in modo del tutto inconsapevole specifiche tipologie comportamentali dei copioni di personalità di ognuno. È la fase in cui si cerca di mostrarsi al meglio di quello che si è, tentando parallelamente di nascondere il più possibile i propri lati negativi.
Crediamo che tutte le promesse che i nostri rapporti precedenti non sono riuscite a realizzare verranno finalmente soddisfatte.
“Siamo certi che rimarremo innamorati per sempre”, dichiara l’esperto. La persona sembra perfetta e tutto sembra così vero e giusto – parole, azioni e sogni”.

Le 5 fasi dell'innamoramento secondo Jed Diamond

2. Diventare una coppia stabile. Impariamo quello che piace all’altra persona ed espandiamo la nostra vita individuale per iniziare a sviluppare una vita ‘a due’. Ci sentiamo più legati alla persona amata, sicuri e protetti. Spesso pensiamo che sia il livello massimo dell’amore e speriamo che continui così per sempre”. La relazione inizia a stabilizzarsi e pur permanendo le sensazioni di eccitazione tipiche della fase di infatuazione la passione lascia il posto alla tenerezza, lo stare insieme diventa ricerca e costruzione di intimità. Si inizia a condividere tutto – anche i nostri momenti no, o le emozioni negative – senza mai lasciarsi.

3. Arriva la disillusione. Le insoddisfazioni si accumulano”.È il momento di mettere in discussione i sentimenti e di interrogarsi sull’indebolimento della relazione: dove sono andati la persona o l’amore che provavamo una volta? Sorge perfino il pensiero di lasciare una delle parti del “noi”.

Guarda anche: La comunicazione nel rapporto di coppia

4. are vita ad un sentimento di amore stabile e reale nel tempo. In questa fase si mettono i mattoncini della relazione, si accumula tutto il sentimento e l’euforia delle prime fasi e si trasforma in coppia vera, in progetti di vita insieme. Lo studioso qui dice che: “Uno dei doni del fatto di affrontare l’infelicità della Fase 3 è che possiamo arrivare al cuore di quello che ci provoca dolore e conflitto. Non c’è niente che dia più soddisfazione che stare un partner che ci vede e ci ama per quello che siamo. Capisce che il nostro comportamento negativo non è perché siamo cattivi o senza amore, ma perché siamo stati feriti in passato e il passato vive ancora in noi. Man mano che capiamo meglio e accettiamo il nostro partner, possiamo imparare ad amare noi stessi in modo sempre più profondo”.

5. l’uso del potere di entrambi di cercare di cambiare il mondo. Per lo psicoterapeuta questa è una fase molto importante e dice che: “Se possiamo imparare a superare le nostre differenze e a trovare un amore reale e duraturo nei nostri rapporti, forse potremo lavorare insieme per trovare un amore reale e duraturo nel mondo. È un’opportunità per usare insieme il “potere dei due” per guidare un proposito di vita in comune. Superati tutti gli stadi, si sa che si è giunti a una complicità costruita su basi solide”.

Author: SDS

Share This Post On