Manovra. Stop all’aumento dell’Iva per il 2018, sconti per bus e metro

Il testo prevede lo stop all’aumento dell’Iva nel 2018, ma l’aggravio viene rimandato e rimodulato a partire dal 2019. Di fatto le “clausole di salvaguardia” rimangono per gli anni 2019 e eseguenti.

L’aliquota Iva al 10% salirà di 1,5 punti dal gennaio 2019 e poi di ulteriori 1,5 punti dal 2020. L’aliquota Iva del 22% aumenta di 2,2 punti dal 2019, poi di altri 0,7 punti dal 2020 e di un ulteriore 0,1 punti dal 2021. Anche il rialzo delle accise ripartono dal 2019. Così la manovra fa il cambio di regole. E’ di 120 articoli il disegno di legge di bilancio 2018 approdato in Senato per l’esame parlamentare.

Arriva una proroga di un anno per il bonus energia e per quelli relativi alle ristrutturazioni energetiche e all’acquisto di mobili. Ma il piatto delle agevolazione si arricchisce di uno sconto ad hoc, del 36% per una pesa fino a 5.000 euro, per la sistemazione a verde di aree scoperte di edifici e immobili esistenti.

Stop per 1 anno sull’aumento dell’Iva che però tornerà a salire dal 2019: Iva al 10%: +1,5% nel 2019 e +1,5% nel 2020,
Iva al 22%: +2,2% nel 2019, +0,7% nel 2020 e +0,1% nel 2021. Prorogato anche per il 2018 il blocco dell’aumento delle aliquote e delle addizionali regionali e comunali.

LEGGI ANCHE: Certificato di maternità, bonus mamme e bonus bebè. Domande online da agosto

La Legge di Bilancio 2018 prevede uno sconto di 6 mesi per ogni figlio, fino a un massimo di 2 anni,alle donne lavoratrici per accedere all’Ape social. Prorogata per tutto il 2019 la sperimentazione dell’Ape volontario. Prorogate per il 2018 anche le agevolazioni fiscali sulla Casa:

Manovra. Stop all'aumento dell'Iva per il 2018, sconti per bus e metro

Ecobonus (65%) per interventi di risparmio energetico, Bonus ristrutturazione (50%) per interventi di manutenzione, ristrutturazione e recupero di edifici esistenti. Bonus Mobili (50%) per acquisto di mobili, arredi e elettrodomestici
Sisma bonus (70%-80%) per interventi antisismici su edifici ubicati nelle zone sismiche ad alta pericolosità. Introdotta la detrazione del 36% (Bonus Verde) per interventi di sistemazione e piantumazione in giardini, terrazzi, balconi e cortili.

Si rafforzano le misure per la lotta alla povertà con un assegno più alto del 10% nei casi di famiglie numerose (fino a 530-540 euro) e un ampliamento della platea che può avere accesso al reddito di inclusione (Rei) focalizzato in via prioritaria sui nuclei nei quali è presente un disoccupato over 55.

Cresce platea per il bonus da 80 euro – Si alzano le soglie di reddito per ottenere il bonus Irpef da 80 euro. Secondo quanto si legge nel testo definitivo della legge di Bilancio approdata in Senato, il tetto di 24mila euro sale a 24.600 e quello di 26mila sale a 26.600.

Per l’università, invece ci sono misure che consentono di bandire nuovi posti per ricercatori universitari e a favore dei professori in servizio sono sbloccati gli scatti stipendiali che continuano ad essere corrisposti sulla base della previa verifica della produttività scientifica; invece, sul versante della scuola, la legge di bilancio inizia ad affrontare il tema dell’avvicinamento del trattamento retributivo dei dirigenti scolastici a quello degli altri dirigenti statali.

Author: SDS

Share This Post On