Microsoft aiuterà i medici a combattere il cancro in 10 anni

La cura contro il cancro potrebbe passare dal computer. A esserne certi gli ingegneri della Microsoft che, in collaborazione con i ricercatori dell’Oregon Health & Science University’s Knight Cancer Institute, vogliono cominciare a trattare le cellule malate come fossero un virus informatico e provare a riportarle allo stato sano.

“Un traguardo raggiungibile nel giro di 10 anni”, assicurano gli ingegneri del colosso americano, “creando una machine learning che sia in grado di lavorare in maniera automatizzata, senza l’ausilio dell’essere umano”.

LEGGI ANCHE: Bill Gates: ‘Il 95% dei soldi che ho non serve alla mia famiglia. Posso aiutare gli altri’

Bill Gates: ‘Il 95% dei soldi che ho non serve alla mia famiglia. Posso aiutare gli altri’

Il risultato sarà, a quanto si intuisce, un enorme database in cui saranno inserite scoperte scientifiche, terapie e dna dei singoli pazienti: una miniera d’oro per le case farmaceutiche.

Il sospetto è il business che ne potrebbe scaturire, fatto sulla salute dei pazienti. Nell’immediato la Microsoft sta mettendo a punto un sistema operativo che potrebbe, innanzitutto, aiutare i medici ad incrociare le scoperte della letteratura scientifica, le migliori terapie a disposizione e il particolare tipo di tumore del paziente, per trovare, di volta in volta, la cura più appropriata all’esigenza.

“È eccitante che la ricerca scientifica progredisca così rapidamente, ma ci pone di fronte anche alla sfida di come poter utilizzare al meglio tutti questi dati a disposizione” ha detto Tyner del Knight Institute. “È qui che la collaborazione tra biologi e scienziati informatici diventa così importante. La combinazione di tutte queste risorse deve contribuire a rendere le innovazioni finali più efficaci a trovare le giuste terapie”.

Author: SDS

Share This Post On