Nuovo assegno di disoccupazione: Da gennaio si può richiedere l’ASDI

Dall’11 gennaio si può richiedere il nuovo sussidio di disoccupazione. Ecco tutto quello che c’è da sapere: beneficiari, importi e periodi…

L’ASDI è il nuovo assegno di disoccupazione nato insieme al NASPI con il Jobs Act di Matteo Renzi. La natura del sussidio, che ricordiamo è erogato successivamente al NASPI, lo rende di stretta attualità, perché dal prossimo 11 gennaio sarà richiedibile dagli aventi diritto. A specificarlo meglio è una nota del Ministero del Lavoro, la 6704/2015 che di fatto ne sancisce l’avvio. Ecco tutto quello che c’è da sapere, a partire dalla durata, dalle cifre e dai requisiti necessari per percepirlo.

Requisiti per accedere all’ASDI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la nota dello scorso 29 dicembre, ha reso note le disposizioni attuative di un decreto interministeriale (redatto dal Ministero del Lavoro di concerto con quello dell’Economia) del 29 ottobre. Si tratta di tutte le operazioni relative al nuovo assegno di disoccupazione, l’ASDI. Questo ennesimo sussidio per disoccupati può essere erogato solo a coloro che hanno già percepito, entro il 31 dicembre 2015, la NASPI e che si trovino ancora in uno stato di disoccupazione. Potranno usufruire di quest’assegno, i lavoratori di almeno 55 anni, o di età superiore, che non hanno ancora raggiunto i termini necessari per il pensionamento di vecchiaia o anticipato. Per i soggetti con un’età inferiore, la condizione necessaria è che nel nucleo familiare del richiedente ci sia almeno un soggetto minorenne a carico. Dal punto di vista reddituale, il richiedente ed il suo nucleo familiare devono avere una attestazione ISEE in corso di validità non superiore a € 5.000.

Durata, importi e adempimenti necessari

Il richiedente la ASDI deve sottoscrivere con il centro per l’impiego di appartenenza una specie di patto di servizio, un progetto di sua inclusione sociale e di ricerca di una nuova occupazione. In parole povere, per presentare domanda e per ricevere l’assegno, bisognerà aderire ad un progetto personalizzato redatto dai competenti servizi per l’impiego, recante impegni in ottica di ricerca attiva di lavoro, disponibilità a partecipare ad iniziative di orientamento e formazione, nonché l’accettazione di adeguate proposte di lavoro.

Nuovo assegno di disoccupazione: Da gennaio si può richiedere l'ASDISul sito “cliclavoro” sarà disponibile una sezione specifica, nella quale gli uffici di collocamento potranno inserire e inviare al Ministero i patti di servizio personalizzati di ogni disoccupato che richiede la ASDI. Successivamente, la domanda andrà presentata sempre all’INPS seguendo le procedure standard.

LEGGI ANCHE: Abbonamenti ATM annuali Gratis per Disoccupati

La durata del sussidio è di 6 mesi e il suo importo non può essere più alto dell’assegno sociale, cioè 448,50 euro. In linea di massima, il nuovo ammortizzatore avrà un importo pari al 75% dell’ultima rata di NASPI percepita. Per i nuclei familiari con uno o più figli a carico, l’assegno verrà incrementato di 89,70 euro per primo figlio a carico, fino ad un massimo di 163,30 per chi ha 4 figli.

Share This Post On