Perché il tempo passa più in fretta quando si invecchia?

Ma vi siete mai chiesti perché il tempo passa più in fretta quando si è più grandi e piano piano si tende ad invecchiare? Gli studiosi se lo sono domandati e sono arrivati ad interessanti conseguenze.

Il tempo passa in fretta secondo gli esperti perché lo misuriamo soprattutto in base agli eventi memorabili della nostra vita. Con l’aumentare dell’età diminuiscono le “prime volte”. Lo psicologo Michael Wallach del Massachusetts institute of technology ha capito che quando chiede di descrivere il passare del tempo con una metafora, i più giovani tendono ad usare immagini statiche come “un mare immobile” mentre le persone mature scelgono immagini in rapido movimento “un treno in corsa, aerei che volano”. Tra i 20 e i 59 anni viene avvertita di più la pressione del tempo, che nel pieno dei propri impegni sembra non bastare mai. La percezione del passare del tempo muta con l’avanzare dell’età.

Sembra strano ma dopo i 18 anni succedono più cose velocemente, il tempo scorre in fretta, gli impegni della vita quotidiana sono sempre di più e le responsabilità maggiori è come se non si avesse più il tempo di godersi una giornata con la stessa serenità della tenera età. Anche gli avvenimenti come il Natale e i compleanni si aspettano con uno spirito diverso, tutto è meno magico, amplificato e nuovo, è tutto già vissuto e dietro c’è il peso degli anni e delle esperienze che ci danno come l’idea di aver vissuto già tanto.

Una ricerca condotta nel 2005 presso l’Università Ludwig-Maximilian di Monaco di Baviera ha provato a spiegare da cosa dipende questa sensazione. Gli psicologi Marc Wittmann e Sara Lenhoff hanno così esaminato un campione di 499 partecipanti, di età compresa tra i 14 ed i 94 anni, ed hanno chiesto la loro impressione. L’impressione generale è che questi lassi di tempo passino per tutti rapidamente. La situazione cambia, soprattutto per gli anziani, se si prendono in esame i periodi più lunghi come i decenni.

Al di là delle sensazioni e delle storie personali di ciascuno, però sembra vero che le ragioni per cui il tempo voli con gli anni siano 3.

1. L’arrivo di momenti memorabili:

Ci sono degli eventi nella vita che non dimenticheremo mai e che succedono solo una volta nella vita. Il primo bacio, la prima volta, il primo giorno di scuola, il primo evento. il primo giorno di università, il primo amore, la prima delusione, sono cose che accadono una volta e con il passare del tempo restano impresse nei ricordi della nostra mente.

2. Gli impegni:

Sono proprio loro, gli impegni, a ricordarci che la vita scorre e con il tempo e l’avanzare dell’età c’è sempre meno tempo per divertirsi, per rilassarsi, per sognare e per riposare. Il lavoro, gli impegni, la famiglia che prima non avevamo adesso scandiscono le nostre ore della giornata. Ci assorbono totalmente e ci ricordano che il tempo scorre e in fretta.

Perché il tempo passa più in fretta quando si invecchia?

3. Lo stress:

Lo stress ci fa vedere tutto più amplificato e gli impegni e le preoccupazioni della vita mettono a dura prova il nostro sistema nervoso e la nostra armonia. Lo stress si accumula e sembra che il tempo non basti mai per far nulla e che allo stesso tempo scorra troppo in fretta per riuscire a raggiungere tutti gli obiettivi. Insomma non c’è più la percezione di avere una vita davanti. Ormai le cose sono delineate, il futuro lo scriviamo ma sempre meno in modo imprevedibile.

Author: SDS

Share This Post On