Servono 8 bicchieri di acqua al giorno per stare bene?

Lo studio del meccanismo attraverso il quale il corpo regola l’apporto giornaliero di liquidi smentisce questo diffuso luogo comune. Otto bicchieri d’acqua al giorno per assicurarsi benessere e idratazione? Uno studio diretto dai ricercatori della Monash University ha rivelato per la prima volta il meccanismo che regola il consumo dei fluidi nel corpo umano: una sorta di ‘valvola’ impedisce di bere troppo, ‘errore’ che può causare intossicazioni da acqua molto rischiose.

LEGGI ANCHE: Ne basta un bicchiere al mattino per cominciare la giornata alla grande…

Servono 8 bicchieri di acqua al giorno per stare bene?

Lo studio, pubblicato online su ‘Pnas’, sfata il mito dei famosi otto bicchieri d’acqua al dì per stare bene. La ricerca mostra che uno ‘stop alla deglutizione’ viene attivato dal cervello dopo che sono stati bevuti troppi liquidi, per aiutare a mantenere un attento equilibrio dei volumi di acqua nell’organismo.

Risultato? Il sorso è stato tre volte più faticoso dopo una una super-bevuta. Insomma, i ricercatori sono convinti di aver fotografato la resistenza che ci impedisce di bere quando è stata ingurgitata troppa acqua.

Il team ha usato la risonanza magnetica per fotografare il cervello dei volontari subito prima di bere. Così i ricercatori hanno visto che le aree prefrontali destre del cervello erano più attive quando i partecipanti si sforzavano maggiormente di bere. Questo suggerisce che la corteccia frontale abbia un ruolo nello spegnere l’inibizione al sorso e consentire di bere anche quando il nostro corpo è pieno d’acqua.

Author: SDS

Share This Post On