Sparatoria davanti a un casinò a Las Vegas, almeno 50 morti e 400 feriti

E’ di almeno due morti e 24 feriti il primo bilancio della sparatoria avvenuta nella zona dei casinò di Las Vegas. La sparatoria sarebbe avvenuta mentre era in corso un concerto di musica country.

La polizia di Las Vegas si sta dirigendo anche nei pressi del Tropicana Hotel. “Abbiamo sentito decine di colpi di armi automatiche”, riferisce uno dei testimoni. Nei video pubblicati online, la cui autenticità non può essere verificata, si sentono quelle che sembrano centinaia di raffiche di mitra.

A sparare un uomo, Stephen Paddock, che si è ucciso prima dell’arrivo della polizia: il killer ha aperto aperto il fuoco dal 32mo piano dell’hotel Mandalay Bay verso la folla che assisteva a un concerto per il festival country “Route 91 Harvest”, nelle immediate adiacenze. Testimoni affermano di aver visto i bagliori degli spari.

E’ stato bloccato il traffico aereo all’aeroporto McCarran di Las Vegas, che sorge poco distante dalla zona dei casinò teatro di una violenta sparatoria. Come riporta anche il sito dell’Ansa.it, si evince che decine di persone sono fuggite nel tentativo di mettersi al riparo. Dalle prime immagini si notano anche almeno cinque corpi di persone a terra, apparentemente morte. Non è ancora chiara la dinamica. Secondo le prime testimonianze gli spari sarebbero arrivati dai piani alti dell’hotel.

«Stiamo investigando su qualcuno che ha sparato, ancora attivo attorno al Mandala Bay Casino», ha twittato la polizia di Las Vegas. Parte della Strip, almeno un miglio, è stata chiusa ed è stato bloccato il traffico aereo all’aeroporto McCarran di Las Vegas.

Sparatoria davanti a un casinò a Las Vegas, almeno 2 morti e 74 feriti

​«Abbiamo sentito decine di colpi di armi automatiche», raconta uno dei testimoni della sparatoria. Nei video pubblicati online (la cui autenticità ancora non può essere verificata) si sentono quelle che sembrano raffiche di mitra.

Secondo la Bbc, «almeno un uomo armato ha aperto il fuoco contro la folla al concerto». E’ stata chiusa parte della Las Vegas Strip dove stanno convergendo in massa agenti per dare la caccia all’uomo.

“Profondamente addolorato dalla notizia della sparatoria a Las Vegas Papa Francesco assicura la propria vicinanza spirituale a tutti quelli che sono stati colpiti da questa tragedia senza senso”: lo afferma il telegramma inviato a nome del Papa al vescovo di Las Vegas, mons. Joseph Anthony Pepe, dal card. Pietro Parolin. Il Papa “elogia gli sforzi della polizia e dei soccorritori” e “prega per i feriti e per tutti quelli che sono morti, affidandoli alla misericordia di Dio Onnipotente”.

“L’Italia rivolge i propri pensieri alle vittime di questa strage orribile. Siamo vicini alle famiglie e alle autorità statunitensi”: così il premier Paolo Gentiloni esprime su twitter il cordoglio del governo italiano.

Author: SDS

Share This Post On