Statali. Stop a premi e incentivi, conterà solo il merito

È questa la rivoluzione che il ministro Marianna Madia intende attuare negli uffici pubblici, annunciata nell’incontro con i sindacati di ieri.”Basta premi a pioggia, da ora nella pubblica amministrazione si premierà il merito”.

LEGGI ANCHE: Renzi: Ecco cosa accadrà ai dipendenti assenteisti

In particolare, la ministra ha annunciato che le assunzioni saranno selettive, mirate a specifiche professionalità e fabbisogni: «Se servono medici non potranno essere presi lavoratori amministrativi». E niente più premi a pioggia, uguali per meritevoli e meno.

LEGGI ANCHE: Così timbrano cartellini dei dipendenti assenti

Intanto la spending prosegue. Infatti da ieri la pubblica amministrazione è obbligata a rispettare dei prezzi di riferimento per l’acquisto di beni e servizi. Lo stesso dovranno fare dal 9 agosto gli enti locali. Il risparmio previsto è di 1 miliardo.

Novità anche in materia di visite fiscali, che verranno affidate all’Inps invece che alle Asl. Si tratta di mettere dei paletti all’assenteismo e si sta valutando la possibilità di far scattare gli automatismi per chi salta il lavoro puntualmente di venerdì, lunedì o a ridosso delle feste.

Statali. Stop a premi e incentivi, conterà solo il merito

Author: SDS

Share This Post On