Terapia di coppia. Quando è necessaria e quanto serve

Di solito quando una coppia non è in perfetta armonia spesso decide di ricorrere alla terapia di coppia per ritrovare l’armonia di un tempo. Tuttavia, quando serve e soprattutto fa davvero effetto?

Secondo le ultime stime al momento sono tanti gli italiani che, nonostante il peso della crisi, non hanno rinunciato a una voce di spesa per la la terapia di coppia presso uno psicologo. In tanti, come riporta anche l’indagine sul sito Vocidicittà.it, si rivolgono a questi professionisti per venire a capo di situazioni familiari fortemente conflittuali, magari ricorrendo anche a un prestito con cambiali laddove vi siano problemi economici pur di non smettere la terapia di coppia. Ma funziona davvero?

LEGGI ANCHE: Amore, come far funzionare un rapporto di coppia a distanza

Inoltre le statistiche parlano chiaro, si fatica a sostenere l’impegno di una stabilità. Se da una parte internet ha dato la possibilità di rimanere costantemente connessi con la persona amata e l’eventuale famiglia costruita con essa, la Rete si è anche rivelata la classica arma a doppio taglio in cui evadere. Dunque secondo gli esperti non c’è una teoria giusta o una sbagliata, sta di fatto che il voler sistemare le cose è già un primo segnale di riaggancio, perchè la coppia è fermamente convinta di voler provare a salvare le cose. Tuttavia, Si deve quindi lavorare sulle cause che hanno portato un coniuge, o entrambi, a compiere il passo del tradimento e facendo in modo che ciascuno si assuma le proprie responsabilità nella vicenda. In caso di tradimento, quindi, la terapia sembra funzionare ed è fortemente consigliata. Chiaramente si dovrà seguire tutto il percorso riabilitativo, senza saltare o disertare le sedute e facendo esattamente ciò che chiede lo psicologo.

Terapia di coppia. Quando è necessaria e quando serve

Possono essere anche gli eventi positivi a generare incomprensioni, come per esempio una promozione lavorativa che costringa a cambiare città. Delle volte il rapporto di coppia si logora per interventi esterni, classico il caso della suocera che interviene in quelle che sono le dinamiche familiari con consigli non richiesti e istigando il figlio o la figlia al conflitto verso il partner.Affidarsi a specialisti in terapia di coppia dunque può aiutare a mettere in luce le componenti fondamentali per cui vale la pena lottare e da cui ripartire. L’essere medici di se stessi non è sempre una soluzione buona, soprattutto quando la crisi è profonda. Anche il consiglio dell’amico, seppur con buone intenzioni, si può rivelare controproducente. In questa circostanza una consulenza presso un terapeuta di coppia può essere davvero risolutiva e evitare di scivolare in problematiche ancora più serie che possono portare anche a una decisione di separazione.

Author: SDS

Share This Post On