Tumore al polmone nei fumatori. I sintomi per riconoscerlo in tempo

Quando si fuma è importante saper ‘ascoltare’ i segnali che il nostro corpo ci invia…

Il tumore del polmone ogni anno colpisce 38mila italiani e 34mila connazionali muoiono a causa di questa forma di cancro che nell’80 per cento dei casi è dovuta al tabacco.

Circa l’85 per cento dei malati di tumore guarisce se la malattia è diagnosticata al primo stadio. Sale il numero di casi tra 40enni e 50enni.

Leggi Anche: Spot che ha fatto smettere di fumare 100mila persone

Non bisogna sottovalutare questi sintomi:

tosse cronica (un duraturo fastidio che muta nel tempo (intensità, durata e consistenza dell’espettorato)

difficoltà respiratorie (affanno anche per piccoli sforzi)

dolori al torace (senso di oppressione e malessere)

tracce di sangue (visibili nell’espettorato)

Nel 6% dei casi il tumore sarà asintomatico ma, più spesso, potranno comparire anche:
– febbre
– debolezza cronica
– perdita di peso
– dolore alle spalle
– deglutizione dolorosa

Le lesioni tumorali del polmone degenerano molto velocemente e possono dare metastasi anche nell’arco di pochi mesi. Senza diagnosi precoce, più del 70% dei tumori polmonari veniva scoperto quando la malattia era già in fase avanzata, spesso inoperabile.

Leggi Anche: Fumare fa ridurre le dimensioni del cervello

Share This Post On