Il consiglio per essere più felici: passare 15 minuti ogni giorno da soli

Il segreto della felicità e della creatività è stato finalmente svelato. Da oggi è bene passare ogni giorno almeno 15 minuti in solitudine per ritrovare la vera armonia interiore.

Ad arrivare a questa conclusione sono stati gli studiosi della Rochester University (New York) dopo aver analizzato oltre un centinaio di persone per capire la cosa. La ricerca, infatti, è stata anche recentemente pubblicata su Personality and Social Psychology Bulletin per la sua innovatività.

Dallo studio dunque emerge che per quanto possa sembrare strano, la solitudine in realtà porta non solo punti negativi ma anche dei benefici. Nella compilazione dei questionari successivi a questo breve periodo di ‘solitudine’ compilati dalle persone individuate, è emerso che i soggetti che avevano usufruito di questa pausa di riflessione in seguito tendevano a mostrare meno emozioni negative rispetto a chi questo stacco non lo aveva avuto.

Ad un gruppo di persone, gli esperti hanno poi anche chiesto di dedicare per una settimana 15 minuti a un momento di perfetta solitudine, quindi di rinunciare a questo nella settimana successiva. Questa prova ha evidenziato che scegliere quando stare da soli rende questo momento ancora più rilassante. Infatti, leggere un libro, riposare, stare da soli a guardare la tv, prepararsi da mangiare, riflettere su una sedia o sul divano, allenarsi, sono tutte azioni che possono essere compiute in solitudine e che portano a notevoli vantaggi psicologici.

Tutti, infatti, almeno una volta al giorno, anche se non ce ne accorgiamo spesso, avvertiamo la necessità di stare da soli, talvolta anche solo per la necessità di riposarci, di calmare la mente, di ritrovare concentrazione e attenzione. La ricerca della solitudine può essere anche un legittimo tentativo di fuga dalla tensione e dallo stress del quotidiano.

Il consiglio per essere più felici: passare 15 minuti ogni giorno da soli

Stare bene da soli inoltre è importante an he per stare con gli altri, Da numerosi studi è emerso che le persone che stanno bene da sole e sanno sfruttare bene il tempo passato in solitudine, poi tenderanno a star meglio anche con gli altri. La maggior parte della gente però fatica ancora a cogliere la bellezza e la straordinaria forza della solitudine. “Essere solo” non significa per forza che manca qualcosa, al contrario significa essere completi e rilassati anche senza l’appoggio di nessuno. La solitudine giornaliera dovrebbe imparare a far riflettere, a calmare, a placare a prendere decisioni difficili. Insomma, tutti necessitiamo di un pò di solitudine per mettere in ordine i pensieri e le energie. Stare soli inoltre stimola davvero la creatività. Uno studio del 1997, invece ha rilevato che il tempo passato da soli è estremamente importante, soprattutto per gli adolescenti.

Author: SDS

Share This Post On