Instagram. Aumento della privacy per foto e video, ecco perchè

Instagram, la app che permette di guardare e caricare foto e video da tutto il mondo ha deciso di aumentare la privacy per i materiali postati sensibili.

Così Instagram si è mossa su due fronti: il primo, quello dell’accesso e quello dei contenuti. A partire da questa settimana, scorrendo il feed o visitando un profilo, gli utenti potrebbero notare una copertura sopra alcune foto e video. Il servizio di scambio foto più utilizzato al mondo ha comunicato pochi giorni fa che ben presto l’applicazione comincerà a mostrare un avviso ogni qualvolta verranno caricati contenuti sensibili i quali potrebbero, in qualche mondo, ledere la sensibilità di altri utenti. Una volta che questi foto o video saranno coperti, basterà solamente un tap per poterli visualizzare. Ci si accorgerà facilmente di questa copertura, poiché spostandosi fra i vari profili, le immagini o i clip in questione saranno per l’appunto celati in modo tale che ogni utilizzatore dell’app non vada incontro a spiacevoli esperienze.

LEGGI ANCHE: Cellulare spento per mesi. ‘Ecco come è cambiata la nostra vita’

Insomma, contenuti di sempre ma più protetti, come riporta anche il sito vocidicittà.it questo cambio non creerà nessuna differenza fra Android e iOS, poiché entrambi i sistemi hanno pensato bene di implementare siffatta funzione. Ben presto, oltretutto, dovrebbe essere inserita fra le impostazioni di Instagram anche la cosiddetta “autenticazione a due fattori”, servizio che aumenterà notevolmente la privacy dei propri contenuti e del profilo in generale. Per attivarla, basterà cliccare sulla voce riguardante l’account e renderla funzionante. Attualmente, ciò che manca è la riservatezza, cosa che molto spesso provoca guai particolarmente grossi.

Instagram. Aumentare la privacy per foto e video sensibili. Ecco come

Inoltre, si è detto che: “Spesso gli utenti ci chiedono aiuto perché non riescono più ad entrare nel loro profilo Instagram hackerato.  È da molto ormai che consigliamo di utilizzare l’accesso attraverso l’autenticazione a due fattori”. E’ quanto indicato dalla polizia sul proprio profilo Facebook ‘Commissariato di PS Online’. Inoltre ricordiamo che gli iscritti alla app di foto e video provengono da tutto il mondo e la sensibilità culturale di chi utilizza questo mezzo è stata presa in considerazione dal team che ha definito una policy in grado di rispettare le tradizioni dei vari paesi, senza tuttavia limitare eccessivamente la fantasia degli utenti.

Author: SDS

Share This Post On