“La pubblicità del gioco d’azzardo va vietata, senza se e senza ma”

L’azzardo, ha dichiarato poco fa il vicepremier Luigi Di Maio, “è una droga, un’azzardopatia che dobbiamo da un lato combattere, dall’altro dobbiamo aiutare e curare, dall’altro dobbiamo bloccare la pubblicità che è una tentazione, un’esca. Questa è un’emergenza sociale e chi parla di coperture finanziare per il decreto non ha capito quale sia il livello del problema che stiamo affrontando”
“Vedo molti preoccupati per il blocco della pubblicità del gioco d’azzardo”, ha dichiarato poco fa il vicepremier Luigi Di Maio. Secondo molti, “questo provvedimento non dovrebbe nemmeno entrare in un decreto”.
Disoccupato tenta di farsi arrestare per sfuggire al gioco dʼazzardo
Allora, ha spiegato il Ministro del Lavoro, “che cosa dovrebbe entrare in un decreto? L’azzardo è un’emergenza sociale e la pubblicità dell’azzardo sta trascinando in un vortice centinaia, migliaia di famiglie italiane facendo spendere loro tutti i risparmi”.
L’azzardo, prosegue Di Maio, “è una droga, un’azzardopatia che dobbiamo da un lato combattere, dall’altro dobbiamo aiutare e curare, dall’altro dobbiamo bloccare la pubblicità che è una tentazione, un’esca. Questa è un’emergenza sociale e chi parla di coperture finanziare per il decreto non ha capito quale sia il livello del problema che stiamo affrontando”

 

Share This Post On