Perché spesso ci innamoriamo di chi non possiamo avere?

L’amore è un sentimento unico che a volte può spingere le persone a fare follie, a impegnarsi e a cercare di costruire vite insieme alla persona prescelta: ma cosa accade quando il sentimento è unilaterale? Ma soprattutto, perché ci capita così frequentemente di innamorarsi della persona sbagliata che non ricambia il nostro sentimento?

Nella musica e nella letteratura l’amore non corrisposto è un tema ricorrente. Non è un caso se le ballate più romantiche parlano spesso di amori non ricambiati accompagnate da note che struggono il cuore. E anche nella poesia, nei romanzi, nei film e nel teatro troviamo riferimenti di vario tipo a questo sentimento straziante.

Ecco quali possono essere le ragioni psicologiche più profonde che ci spingono “perdere la testa” per qualcuno che sappiamo perfettamente di non poter avere mai: ci sono decine di ragioni e motivi per i quali in questi casi, prevalgono i sentimenti “di pancia” e non l’istinto di autoconservazione: quello che potremmo chiamare “desiderio dell’amore impossibile”.
L’amore impossibile è quel sentimento che si manifesta quando ci si innamora di qualcuno che sappiamo, a priori, di non poter mai veramente essere nostro: il rapporto non evolverà mai e la coppia non sarà mai tale. Solitamente l’amore impossibile è quello nei confronti di una persona già sposata o che vive troppo lontana o che, semplicemente, non ricambia il sentimento.

L’esperienza dell’amore non corrisposto è capitata, prima o poi, praticamente a tutti, e ha portato ad una serie di domande sul perchè ci si imbatte, soffre e strugge per qualcosa di impossibile che non porta che frustrazione e infelicità.

Cosa dice la psicologia
La psicologia si sofferma molte volte su questo argomento “l’amore impossibile” ritenendolo un comportamento abbastanza frequente soprattutto in ambito femminile: pare, infatti, che, seppure inconsapevolmente, la donna ricerchi un compagno che le ricordi la figura paterna; se, nell’infanzia o durante la crescita, la figlia ha vissuto dei conflitti o una sorta di abbandono da parte del padre, è naturale per lei ricercare l’amore in un uomo che, allo stesso modo, non la ricambia come dovrebbe.

Un’altro motivo per il quale, sempre secondo gli psicologi, spesso ci capita di invaghirci proprio di quel qualcuno che non ricambia il sentimento, è l’incapacità (spesso inconsapevole) di impegnarsi veramente in un rapporto serio e destinato alla formazione di una famiglia: si ricerca dunque inconsciamente qualcosa che si sa andrà a finire male perché, in realtà, non si ha voglia di mettersi in gioco e di concludere qualcosa.

Share This Post On