Spese. Nel 730 sono detraibili anche le gite e le mense scolastiche

Arrivano importanti novità per tutte le famiglie con minori a carico. Infatti da oggi nel 730 sono detraibili anche le gite e le mense scolastiche fatte durante l’anno.

Infatti nel modello 730 del 2017 sarà possibile detrarre anche i costi sostenuti per la mensa e le gite scolastiche. A prevederlo la circolare-guida che contiene tutte le indicazioni su deduzioni, detrazioni, crediti d’imposta e altri elementi rilevanti per il rilascio del visto di conformità per il prossimo 730, frutto del lavoro dell’Agenzia delle Entrate e della Consulta dei Caf. Secondo la circolare, la detrazione pari al 19% già prevista per le spese di frequenza scolastica sarà estesa anche alle spese per le gite scolastiche e servizi integrativi pre e post scuola o assistenza al pasto per i minori. Si ricorda inoltre che rientrano tra le spese di istruzione detraibili anche quelle relative all’università.

LEGGI ANCHE: Dichiarazione dei redditi. Ecco cosa dovete sapere

Le famiglie quindi beneficeranno della relativa detrazione, in base alle spese sostenute per la frequenza degli istituti tecnici superiori (poiché assimilabili alle spese per la frequenza di corsi universitari). Per lo stesso motivo, gli studenti degli Its hanno diritto a usufruire anche della detrazione per i canoni di locazione. Le novità però non finiscono qui, infatti tra le altre novità sugli sconti fiscali in vista del 730 del 2017, la circolare-guida dell’Agenzia delle Entrate e della Consulta dei Caf porta buone notizie anche per quanto riguarda i contributi previdenziali versati per le badanti: “potranno essere dedotti anche nel caso in cui la persona addetta all’assistenza sia stata assunta tramite un’agenzia interinale e il contribuente li abbia quindi rimborsati all’agenzia stessa, a patto che quest’ultima rilasci un’idonea certificazione”, si legge nella nota delle Entrate.

Spese. Nel 730 sono detraibili anche le gite e le mense scolastiche

L’agevolazione per le spese sanitarie riconosciuta alle persone con disabilità inoltre spetterà anche per l’acquisto di una bicicletta elettrica (e-bike) a pedalata assistita, da parte di soggetti con ridotte o impedite capacità motorie permanenti. Sempre per il contribuente disabile, sarà agevolato anche l’acquisto di cucine con componenti meccaniche, elettroniche o informatiche. I modelli potranno essere scaricati sul sito dell‘Agenzia delle Entrate Inoltre ricordiamo che il 30 giugno sarà l’ultimo giorno utile per il versamento di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con modello Redditi se sono a debito d’imposta. I contribuenti che volessero rivolgersi ad un CAF o ad un professionista abilitato avranno tempo fino al 7 luglio per l’invio del 730. Si avranno quasi due settimane in più (entro il 24 luglio) a condizione che entro la scadenza originale (e dunque 7 luglio = gli addetti ai lavori abbiano già trasmesso almeno l’80% delle dichiarazioni a loro carico.

Info Agenzia delle Entrate

Author: SDS

Share This Post On