Usi le bottiglie di plastica più di 1 volta? Hanno più batteri di un wc

Utilizzate spesso le bottiglie di plastica e tendete anche a riutilizzarle a riempirle più di una volta prima di gettarle nel cestino? Allora fate attenzione perché è emerso da una ricerca che i contenitori per l’acqua riutilizzati per più volte, contengono un quantitativo di batteri superiore a quelli ritrovati all’interno di un wc.

A dirlo sono stati proprio dei ricercatori inglesi che si sono concentrati sul numero di batteri presenti all’interno di ogni involucro per l’acqua in plastica riutilizzato più di una volta. Le bottiglie in PET, plastica, appunto, sono progettate e commercializzate per essere utilizzate una sola volta, questo però non impedisce a molte persone di riempirle e riutilizzarle anche altre volte. Questo, però è davvero pericoloso per la nostra salute poiché un utilizzo prolungato di questi contenitori nel tempo, potrebbe intaccarne le caratteristiche sia tecnologiche che chimiche e quindi permettere che la plastica venga a contatto più facilmente con gli alimenti. Inoltre si rischia una vera e propria contaminazione microbica. Sarebbe meglio utilizzare e riutilizzare solo le bottiglie in vetro e buttare subito via quelle in pet, appunto usa e getta.

Inoltre, i batteri in questione trovati dai ricercatori, sono dannosi e oltre il 60% di quelli esaminati, possono potenzialmente arrecare anche gravi danni alla salute. Le bottiglie sono progettate per essere aperte, utilizzate e buttate, possibilmente nella raccolta della plastica, e non per essere riciclate più e più volte. Gravissimo se queste vengono utilizzate nelle palestra e durante l’attività fisica. Insomma, a questo punto sarebbe meglio utilizzare dei contenitori in plastica riutilizzabili e lavabili, come borracce e grandi bicchieri con coperchio o bottiglie in vetro, più scomode ma sicuramente più sicure per la salute.

Usi bottiglie di plastica più di 1 volta? Hanno più batteri di un wc

Insomma, la bottiglia in plastica riutilizzata è dannosa per la nostra salute e per questo sarebbe meglio buttarla subito dopo aver finito il contenuto. Lo stesso vale se questa viene lasciata aperta per giorni e giorni o lasciata all’interno di una macchina, magari esposta al sole. Infatti, l’acqua in bottiglia se riscaldata diventa pericolosa per la salute.

Secondo gli studiosi il problema principale deriverebbe dal fatto che le bottiglie comunemente definite di “plastica” sono fatte con il tereftalato che, una volta entrato in contato con fonti di calore rilascia sia antimonio che bisfenolo A o BPA. Questo significa che bisogna fare attenzione alle nostre bottiglie e a non esporre al caldo in alcun modo. L’attenzione, a detta dei ricercatori, andrebbe estesa anche per altre bevande, non solo l’acqua.

Author: SDS

Share This Post On